IL VOSTRO CANE E' MANCINO?

Sono nata mancina. Tenevo il biberon con la sinistra e afferravo sempre con la mano sinistra tutti i miei giochi, le posate, ecc. Le cose cambiarono quando iniziò la scuola e la mano destra fu obbligata a prendere la penna. Costringere un mancino a usare la destra significa rendergli la vita un bel po' incasinata e complicata: poi ci si abitua, ma l'inizio è difficile. In ogni caso svolgo La maggior parte delle azioni con la sinistra perché mi trovo facilitata. Ho trasmesso la mia lateralità dominante a mia figlia Susanna, la quale fortunatamente è libera di scrivere da mancina e, se ne ha voglia, persino da destra a sinistra! In generale nell'uomo c'è una preferenza per la mano destra, circa ne1 67% degl'individui, con una ripartizione geografica differenziata. Negli Stati Uniti è mancino un individuo su tre, in Europa uno su dieci. Noi sappiamo che è la parte sinistra del cervello che dirige la parte destra del corpo e viceversa. Si dice che la parte sinistra del cervello sia "razionale" e la destra "emotiva". Ma scoprire perché un individuo si serva maggiormente di uno piuttosto che dell'altro emisfero cerebrale, resta ancora un enigma. Vi sono svariate ipotesi: secondo Chambertin vi è un'origine genetica. In effetti esisterebbe un gene che favorisce il destro: gene che non esiste nel mancino.Da studi condotti sugli scimpanzé, si è dedotto che sono destri all' 80%. E il cane, possiede una lateralità dominante? In che misura? Alcuni anni or sono, mi posi il quesito osservando due miei cani e stabilii che Holga era mancina mentre Ebaros era un normale destro. Fu l'esercizio del salto con riporto a illuminarmi: Holga, dopo aver raccolto il riporto, per tornare girava sulla sinistra, Ebaros invece sulla destra. Lanciando il riporto molto a sinistra rispetto alla linea mediana dell'ostacolo e mandando Holga, potevo correre il rischio che nel ritorno la cagna si trovasse totalmente fuori dall'ostacolo, con il con- seguente pericolo di non saltarlo e di perdere, in gara, la metà dei punti. Nella stessa situazione, Ebaros, girandosi con il riporto in bocca, si trovava esattamente al centro dell'ostacolo e quindi invitato al salto di ritorno. Anche nell'invio in avanti Holga tendeva impercettibilmente verso sinistra. Ho continuato la carriera agonistica dei due Malinois, sino ai Campionati Mondiali FCI con Holga, tenendo ben presente la loro lateralità dominante e quindi avvantaggiandoli negli esercizi. Come accade nelle persone, un mancino costretto a "lavorare" come un destro spreca maggiori energie, si affatica, non è nelle condizioni ottimali. Nella vita pratica, i mancini si destreggiano meglio e con più rapidità dei destri: essi dominano i loro avversari negli sport più impegnativi, quali tennis, scherma, boxe. L'utilizzazione dei nostri cani nelle prove di utilità e difesa o in agility, richiede esattamente le medesime qualità: visualizzazione e azione rapide e precise: ciò potrebbe significare che i cani che primeggiano nelle discipline sportive... siano mancini! Ma ciò resta da dimostrare. In ogni caso, vi invito a osservare il vostro cane per capire se sia destro o mancino, proponendovi una serie di esercizi.

RIFLESSO OTOPODALICO: se grattate il cane vicino alle orecchie, quando è in piedi, noterete che a livello delle vertebre dorso-lombari si scatena un riflesso di "pedalaggio" di una zampa posteriore. Quale delle due usa il vostro cane? IL CONDIZIONAMENTO: se si condiziona il cane a dare la zampa, si può osservare se abbia più facilità e rapidità di apprendimento nel sollevare la sinistra o la destra. LE STRATEGIE: certi comportamenti vengono esercitati al fine di procurarsi un oggetto o il cibo: il cane utilizza piuttosto una zampa o l'altra? Se posiamo una pallina o il salamotto al di fuori della portata diretta dell'animale, per esempio su un mobile troppo alto per lui, oppure in un cunicolo ove non possa infilare la testa, vedremo che dopo qualche tentativo sarà obbligato a utilizzare una zampa per riavvicinare l'oggetto e prenderlo successivamente in bocca.

Per quest'azione, userà la destra o la sinistra? Un cane abituato a dare la zampa per richiedere cibo, quando siete seduti a tavola offre spontaneamente, senza sollecitazione diretta, una delle due zampe: quale? LA SCELTA: quando un cane desidera accucciarsi, gira su se stesso più volte: in senso orario (destra) o antiorario (sinistra) ? E quando si stende su un fianco, quale preferisce? Dovendo attraversare una zona scoperta, istintivamente un cane costeggia uno dei bordi. Quale? Durante l'esercizio di pista, negli eventuali accertamenti sugli angoli, normalmente ispeziona prima a sinistra o a destra? Nel salto senza riporto, con richiamo {esordienti/avviamento), tornando, da che parte gira? E quando riporta, fa come Holga o come Ebaros? Si potrebbe andare avanti con gli esempi, anzi, vi invito a inventare qualche test e a metterlo in pratica. Osservare il proprio cane è sempre una buona cosa. Deduciamo che nemmeno il cane sfugge alle regole della lateralità dominante, e se ciò non ha grande influenza nella vita quotidiana è interessante esserne a conoscenza soprattutto in vista di un'educazione sportiva finalizzata alla competizione. Ricordiamoci che il cane utilizza sempre la sua parte dominante {destra o sinistra che sia) e che, se viene agevolato nella sua preminenza sensorio-motrice, avrà maggiore rapidità di movimenti, più precisione, meno spreco di energia e le sue prestazioni saranno senz'altro migliori.

di Liliana Berruto

  Pubblicato su Work Dogs